Le tecniche di trattamento osteopatiche

Metodiche viscerali



osteopatia fisioterapia rapallo recco genova chiavari lavagna camogli santa margherita

Le metodiche viscerali agiscono a livello degli organi e visceri la dove si sono create limitazioni di movimento
Esiste da un punto di vista anatomico e funzionale una relazione tra i visceri e la struttura muscolo-scheletrica.
In conseguenza di queste relazioni, una cattiva funzione viscerale, per esempio una colite importante, può favorire l'insorgenza di sintomi a livello della struttura muscolo-scheletrica e viceversa, una cattiva funzione della struttura (colonna vertebrale), può favorire una cattiva funzione di uno o più visceri
Si sa, inoltre, che i visceri e gli organi hanno una mobilità propria ed in relazione fra loro grazie a legamenti e pieghe delle membrane di rivestimento (mesi ed epiploon)
Ogni organo/viscere presenta infatti una mobilità (ossia il movimento che compie in seguito all'azione del diaframma che è il muscolo principale della respirazione) e una motilità (il movimento che è intrinseco all'interno di ogni organo, che è presente nella sua memoria genetica e che lo avvicinano o l'allontanano dalla linea mediana del corpo).
Questi movimenti possono subire alterazioni in seguito a varie patologie quali per esempio infiammazioni, infezioni, e soprattutto interventi chirurgici che provocano aderenze sull'organo interessato e negli organi limitrofi, nonché alla struttura corporea globale.
Tanto per fare un esempio, si possono trovare, in persone che soffrono di mal di schiena, problemi di motilità del fegato, o del colon, o del rene, o dell'utero in una donna.
Il trattamento osteopatico mira, con tecniche indirette attraverso l'addome o il diaframma, a ristabilire una buona motilità viscerale.